LALUMERA ELISABETTA

Ruolo: 
ricercatore
Settore scientifico disciplinare: 
FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI (M-FIL/05)
Afferenza: 
DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA
Telefono: 
0264483807
Stanza: 
U06, Piano: P03, Stanza: 3136
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126 MILANO
Orario di ricevimento: 

Ricevo il giovedì dalle 14.30 alle 16.30 in stanza 3136 al primo piano. Per ricordarmi gli appuntamenti vi chiedo gentilmente di mandarmi una email.

Biografia

Sono ricercatrice di Filosofia e teoria del Linguaggio dal 2006, con abilitazione a Professore Associato dal 2013. Mi sono laureata in filosofia del linguaggio a Bologna con Eva Picardi nel 1997 e dopo il dottorato in filosofia del linguaggio ho studiato a Londra (Birbeck College) e ad Aberdeen (Northern Institute of Philosophy). Mi sono occupata inizialmente di filosofia della psicologia, in particolare della natura dei concetti, della nozione di normatività del significato, e di relativismo linguistico. Progressivamente i miei interessi di ricerca si sono spostati verso la filosofia della psichiatria e alcuni temi fondazionali di filosofia della medicina. Credo che le domande filosofiche applicate alle discipline empiriche, e in particolare allo studio della mente, possano chiarire ad arricchire il lavoro degli scienziati. 

Didattica

A.A.: 2017/2018

  • FILOSOFIA DELLA SCIENZA

A.A.: 2016/2017

  • FILOSOFIA DELLA SCIENZA

A.A.: 2015/2016

  • FILOSOFIA DELLA SCIENZA

Ricerca

La mia ricerca verte sulla filosofia della psicologia, della psichiatria e della medicina di tradizione analitica anglo-americana. Questo significa che il mio approccio a queste discipline è di tipo concettuale e non storico. Ho pubblicato sui seguenti argomenti: normatività del significato, la nozione di seguire una regola in Wittgenstein, la natura dei concetti (definizioni, prototipi, atomismo, pluralismo), e sul relativismo linguistico, ovvero l’idea che il modo in cui pensiamo sia influenzato dalla lingua che parliamo.

Al momento mi occupo di questi temi:

- filosofia della psichiatria: cos’è un disturbo mentale, l’adeguatezza delle nosologie correnti (DSM e altre), qual è il modello di spiegazione più adeguato in psichiatria, com’è possibile far coesistere paradigmi psicodinamici e neurocognitivi, cos’è la diagnosi del disturbo mentale

- filosofia della medicina: questioni filosofiche di sanità pubblica: overutilizzazione degli esami e dei test, la natura e il potere della diagnosi per immagini, la nozione di appropriatezza, il fenomeno della fiducia e sfiducia verso gli esperti medici 

Pubblicazioni

  • Fanti, S., & Lalumera, E. (2016). Of standard of reference and accuracy: the problem of truth in imaging. EUROPEAN JOURNAL OF NUCLEAR MEDICINE AND MOLECULAR IMAGING, 43(1), 52-54. Dettaglio
  • Lalumera, E. (2013). Che cos'è il relativismo cognitivo. Roma : Carocci. Dettaglio
  • Lalumera, E. (2016). Saving the DSM-5? Descriptive conceptions and theoretical concepts of mental disorders. MEDICINA & STORIA, 109-128. Dettaglio
  • Lalumera, E. (2015). Overcoming Expert Disagreement In A Delphi Process. An Exercise In Reverse Epistemology. HUMANA.MENTE(28), 87-103. Dettaglio
  • Lalumera, E. (2010). Concepts are a functional kind. BEHAVIORAL AND BRAIN SCIENCES, 33(2). Dettaglio